Il Parco nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, coordinatore della Riserva di Biosfera MAB UNESCO dell’Appennino Tosco Emiliano, in collaborazione con il “Social Enterprise and Biosphere Reserves Working Group”, organizza, giovedì 19 ottobre preso la fortezza delle Verrucole a San Romano in Garfagnana (LU), il workshop internazionale dal titolo “Il ruolo sociale delle imprese per lo sviluppo delle Riserve di Biosfera MAB UNESCO”.

Il workshop è uno degli eventi preparatori all’organizzazione del Forum Mondiale “Social Enterprise World Forum” che si terrà a Edimburgo (Scozia) a settembre 2018 ed in preparazione alla pubblicazione del Social Enterprise Biosphere Reserve Policy Report”.

Nell’ambito dei lavori  si intende approfondire e evidenziare, grazie al contributo di esperti internazionali, come lo sviluppo economico e sociale, in territori delicati, quali quelli dell’Appennino Tosco Emiliano e più in generale delle Riserve di Biosfera, non possa essere che all’insegna della sostenibilità e per tanto le imprese debbano essere indirizzate e sostenute in iniziative di responsabilità sociale.

Il programma completo dell’evento è scaricabile a questo link.

Il workshop sarà anche l’occasione per presentare OASIIS, piattaforma che mette in connessione Riserve della Biosfera, imprese e organizzazioni no profit impegnate nell’ambito della responsabilità sociale.

Dopo il successo del primo Forum mondiale dei giovani rappresentanti delle aree MAB, svoltosi dal 18 al 22 settembre nella Biosfera del Delta del Po,  l’Italia torna al centro dell’attenzione internazionale per i temi sviluppati dal programma MAB UNESCO, tra le cui finalità rientrano, in particolare: la promozione della cooperazione scientifica, la ricerca interdisciplinare per la tutela delle risorse naturali, la gestione degli ecosistemi naturali e urbani, l’istituzione di parchi, riserve ed aree naturali protette.

Arriveranno nella Riserva della Biosfera Delta del Po da oltre 90 paesi i circa 300 giovani, tra i 18 e i 35 anni, delegati a rappresentare la quasi totalità delle aree riconosciute come MAB dal programma UNESCO che parteciperanno al MAB Youth Forum.

Il Segretariato MaB Unesco ha promosso, per la prima volta, un evento in grado di dare ai giovani una possibilità unica di incontro e dibattito della propria visione e impegno per lo sviluppo sostenibile. Un luogo in cui poter effettivamente discutere strategie e comportamenti da attuare per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, in quanto le Riserve della Biosfera sono chiamate ad essere modelli di sostenibilità a tutto campo, dalla buona gestione delle risorse naturali all’economia verde, dal turismo sostenibile all’educazione.

Workshop formativi, sessioni di lavoro tematiche, escursioni e visite, incontri istituzionali e altro ancora: per una settimana i temi della sostenibilità, dell’agricoltura e della condivisione della conoscenza e delle esperienze saranno al centro di un ricco programma che si svlgerà negli affascinanti paesaggi del Delta del Po.

Per seguire i lavori del Forum sui social: #myforum2017

bto2016

Per tutti è BTO! Ma non per tutti … io quest’anno seguirò da lontano, non sarà facile ma sarà “l’edizione più bella di sempre” (cit. @robertpiattelli). Buy Tourism Online è oggi l’evento di riferimento in Italia sulle connessioni tra turismo e innovazione.

BTO 2016 è dedicata ai viaggiatori, ai comportamenti di chi sceglie una vacanza, alle scelte di viaggio. Insomma, è “la prova del 9” e sarà Paolo Iabichino (@Iabicus) ad aprire i lavori mercoledì 30 novembre alla Fortezza da Basso a Firenze.

Saranno due giorni intensi, lo so, carichi anche di emozioni, orientarsi è sempre difficile ma sarà possibile seguire via twitter (@buytourism) o catturare il vivace racconto dei “Why! Tellers” (#BTO2016). Tanti gli amici presenti, impossibile nominarli tutti … sicuramente sarà possibile vederli grazie alla diretta di @paolafaravelli (che mi ha ricordato: “manchi solo tu”).

Ad ogni modo, impossibile rinunciare all’agenda MyBTO:
*30 novembre
LA PROVA DEL 9, WHY!
Opening Paolo Iabichino aka Iabicus
09:15 – 09:30

#4 – GAME OF ROOMS SCOPRI L’ARMA SEGRETA PER VINCERE IL DUELLO CON GLI HOST DELLA SHARING ECONOMY
09:15 – 09:30

Oracle Hall – WHY! WE BECAME WORLD’S BIGGEST TRAVELSITE, TRIPADVISOR
10:35 – 11:20

UniCredit Hall – CONFRONTO SULL’ITALICO TURISMO
10:35 – 11:20

#2 – LA COMUNICAZIONE VIENE DOPO, PRIMA DI TUTTO. CON ROCCO ROSSITTO & PAOLO RATTO
10:35 – 11:20

#4 – BENI COMUNI
10:35 – 11:20

#1 – DMO, CHI?
11:25 – 12:15

#5 – WIFI HOTEL: IL WI-FI: DA MALE NECESSARIO PER L’ALBERGATORE A STRUMENTO ESSENZIALE DI FIDELIZZAZIONE, REPUTAZIONE E VENDITA
11:25 – 12:15

UniCredit Hall – BENVENUTO A CASA TUA
12:20 – 13:10

#4 – MARTA4KIDS: IL MERAVIGLIOSO VIAGGIO DI CHRIS
12:20 – 13:10

#7 – RUOLO DELLE COMUNITÀ LOCALI NEI CAMMINI STORICI
14:20 – 15:10

Oracle Hall – WHY! RYANAIR IS NOT ONLY A LOW COST CARRIER
15:15 – 16:05

#1 – NON CHIAMATELO SOLO FOOD: VIAGGIO DAL GASTRO ANONIMATO ALLA FOOD EXPERIENCE
15:15 – 16:05
Gianluigi aka @insopportabile, Alessandra Guigoni

#4- QUANDO L’OSPITE È PROTAGONISTA – Gigi Tagliapietra
15:15 – 16:10 [PRIMA PARTE]
16:10 – 17:00 [SECONDA PARTE]

UniCredit Hall – (RI)PENSARE LA SMART CITY
16:10 – 17:00

UniCredit Hall – MICHIL COSTA: L’ALBERGO, CHE SPETTACOLO!
17:10 – 18:00

*1 dicembre
UniCredit Hall – SVEGLIA CON GOOGLE
09:20 – 10:05

#1 – ALESSANDRA FARABEGOLI & ENRICO MARCHETTO: GIOCHI PER CRESCERE
10:10 – 11:00

Oracle Hall – WHY! BRANDING AND DESTINATION MARKETING – FROM AWARENESS TO CONVERSION, STRATEGIES FOR SUCCESS
11:10 – 12:00

#2 – DALLA CRISI DEI SOCIAL NETWORK ALL’EMERGERE DEI BOT – Sergio Cagol
11:10 – 12:00

#4 – SNAPCHAT VS INSTAGRAM STORIES: QUANDO IL RACCONTO DIVENTA ISTANTANEO E A TEMPO
12:10 – 13:00 – Rocco Rossitto

UniCredit Hall – IL PESO DELLE CONVERSAZIONI ONLINE: TRA #INSTAMOOD E #HATER
15:15 – 16:05 – Artieri/Baggio

#4 – TOSCANA WINE ARCHITECTURE. MOLTO OLTRE IL WINE TASTING
16:10 – 17:00

Oracle Hall – WHY! GOOGLE’S VISION ON THE FUTURE OF TRAVEL
16:10 – 16:40 – manifesto della prossima edizione 2017

WHY! Angela (@angelatanania)

I luoghi della cultura pronti ad accogliere gli “invasori”. Presentato il calendario 2016 delle invasioni programmate in provincia della Spezia e di Massa Carrara.

2016_ID_logo_date

Sarzana – Presentati gli appuntamenti dell’iniziativa Invasioni Digitali in programma, in Italia e all’estero, da venerdì 22 aprile a domenica 8 maggio. Il Talent Garden ha ospitato le “ambassador” di Liguria e Toscana, Angela Tanania e Annalisa Guerisoli, referenti territoriali per le invasioni programmate. “Promozione del territorio, valorizzazione delle risorse culturali e fruizione creativa associata ai social media”, questo l’obiettivo principale delle Invasioni raccontate dalle due organizzatrici che ricordano il motto di quest’anno: felicità, intesa come condivisione della cultura tra le persone, “People + Culture + Sharing = Happiness”.
I luoghi della cultura aspettano gli “invasori”, armati sì ma solo di smartphone e tablet, per fotografare, twittare e ma soprattutto condividere sul web.
Il calendario delle visite gratuite in provincia della Spezia: Necropoli di Cafaggio e resti della villa romana a Bocca di Magra (22.04 Ameglia, SP); Museo Amedeo Lia e CAMeC (doppia invasione, 23.04 La Spezia); Castello di Godano, dal borgo all’area archeologica (25.04 Sesta Godano, SP); Castello della Brina, sul sentiero della Via Francigena Alta all’area archeologica (30.04 Sarzana, SP); Luni area archeologica (06.05 Ortonovo, SP). In provincia di Massa Carrara: Castello di Moneta (23.04 Carrara); dal liberty al razionalismo (07.05 Carrara).
Sul sito http://www.invasionidigitali.it tutte le schede di dettaglio con le modalità di partecipazione. La prenotazione è obbligatoria. Gli “invasori” potranno registrarsi sul sito oppure per informazioni scrivere a: invasionidigitalisp@gmail.com o invasionidigitali.ms@gmail.com

Angela Tanania (Liguria Ambassador – chief Invasor La Spezia)
Annalisa Guerisoli (Toscana Ambassador e referente Instagramers Massa Carrara)
tag ufficiale: #invasionidigitali

 

Le “Invasioni Digitali“, iniziativa nazionale nata per promuovere il patrimonio artistico culturale e il territorio attraverso il web e i social media, rinnova il suo appuntamento dal 22 aprile all’8 maggio. Per preparare gli “invasori” a questa esperienza collettiva, le due “ambassador” di Liguria e Toscana, Angela Tanania e Annalisa Guerisoli, presenteranno – venerdì 8 aprile alle 18 presso il Talent Garden di piazza Ricchetti a Sarzana (SP) – il progetto e le invasioni programmate tra La Spezia e Carrara ma l’incontro sarà anche occasione per approfondire il rapporto sempre più stretto tra territorio, web e social media.

Nel corso delle tre passate edizioni sono stati ‘invasi’ e condivisi centinaia di luoghi in tutta Italia e anche all’estero: il quarto anno punta sulla felicità intesa come condivisione della cultura tra le persone: “People + Culture + Sharing = Happiness”. Un tag, #invasionidigitali, che racchiude valori e opportunità di crescita, sostenuto dall’uso dei social e dalla “rete”, capace di diffondere contenuti e “liberare la cultura” dai confini tangibili. Un racconto collettivo e digitale che può nascere solo dalla condivisione, dove il visitatore partecipa in modo attivo: un gioco ma anche un momento di crescita culturale partecipata.

Angela Tanania (Liguria Ambassador – chief Invasor La Spezia)
Annalisa Guerisoli (Toscana Ambassador e Instagramers Massa Carrara)

AT_gustibus_la7_29112015 ta

IN ONDA | Gustibus sbarca in Sicilia. PUNTATA del 29.11.2015 in replica su La7 rivedila7

 

IL PROGETTO | «RURALITÀ MEDITERRANEA – TURISMO – R.A.D.AM.E.S.» RETE AREE E DISTRETTI AGROAMBIENTALI PER LA MOVIMENTAZIONE TURISTICA, L’ESCURSIONISMO E LO SVAGO

L’idea progettuale parte dal presupposto che la cooperazione tra soggetti è l’unica chiave per sostenere nel lungo periodo l’offerta turistica di territori considerati spesso marginali. In questi contesti qualità e tipicità sono gli elementi di forza condotta con una filosofia ispirata dalle relazioni.
Il progetto pertanto ha come obiettivo il consolidamento del sistema turistico delle aree rurali attraverso un’azione di rete promossa da 4 GAL della Sicilia orientale, GAL Kalat, GAL Eloro, GAL Etna, GAL Terre dell’Etna e dell’Alcantara.

Il progetto «Ruralità Mediterranea – Radames» pertanto ha permesso di censire circa 430 operatori della ricettività, della ristorazione, della vendita di prodotti enogastronomici e artigianali e dei servizi turistici e di mappare più di 250 risorse culturali riconosciute come elementi di pregio dei territori partner (le quattro aree GAL comprendono 47 comuni tra le provincie di Catania, Caltanissetta, Enna, Messina, Siracusa).

L’analisi integrata degli operatori e delle risorse territoriali, riletta nella volontà di valorizzare le interconnessioni tematiche presenti nei territori dei 4 GAL, si è tradotta nella progettazione di 10 nuovi itinerari tematici interterritoriali, un viaggio volto alla riscoperta della ruralità mediterranea in Sicilia.
Per vocazione, il territorio del Calatino, con Caltagirone a fulcro dei collegamenti, può essere considerato il tassello di unione tra le aree: verso nord, verso Niscemi e Piazza Armerina; verso sud, collegamento con la punta estrema orientale di Portopalo di Capo Passero e Noto; trasversalmente, verso i comuni etnei alle falde del vulcano. Qui, ogni operatore rappresenta una tradizione, una storia, un territorio e ne racconta le sue specificità attraverso i prodotti o nella generosità dell’accoglienza.
In tali contesti, pertanto, assumono notevole rilevanza tutte le iniziative che consolidano i rapporti tra realtà produttive e dell’ospitalità per il rafforzamento della “rete”, in un cammino già intrapreso dai GAL con il marchio collettivo Ruralità Mediterranea.

I progetti della Ruralità Mediterranea – SALITIS – RAMSES – RADAMES – rispettivamente per l’internazionalizzazione e a valorizzazione delle eccellenze agroalimentari, per il rafforzamento della filiera agricola e per il consolidamento del sistema turistico, nell’ambito della più ampia strategia coordinata dall’Agenzia per il Mediterraneo.

Gustibus su La7 è un programma realizzato con il sostegno di CREA nell’ambito del progetto «Rete Rurale Nazionale».

logo_ruralita_mediterranea[racconti territoriali] Ruralità Mediterranea | Combinazioni infinite dove le eccellenze si mettono in rete. Non è possibile restare dei “puntini”, si cresce solo nelle connessioni e nelle relazioni.

Storify |  «Ruralità Mediterranea» un viaggio nella Sicilia rurale saprà sempre sorprendervi.

tag ufficiali ‪#‎ruralitamediterranea‬ ‪#‎ruralmedsicilia‬ ‪#‎ruralmedsicily‬

[previously] itinerari-rurali-nella-sicilia-orientale

“Ammappa l’Italia” è un progetto collettivo per la costruzione di una banca dati sulla percorribilità a piedi del territorio italiano. Gli utenti possono condividere i percorsi seguendo i suggerimenti del “perfetto ammappatore” per organizzare e schedare al meglio gli itinerari proposti, integrando le informazioni di base (lunghezza, difficoltà, dislivello, ecc) con fotografie e descrizioni per approfondire il lato esperienziale e vocativo della camminata.

Dal sito: così come Wikipedia è un’enciclopedia del sapere costruita da utenti di ogni parte del mondo, così Ammappa l’Italia è un’enciclopedia, libera e gratuita, dei sentieri, delle strade bianche, delle mulattiere, che solo le persone del luogo conoscono e che, condivisi, permettono di organizzare anche trekking di più giorni per le campagne italiane e di passare da un paese all’altro senza necessariamente comprare libri di sentieristica.

Particolare attenzione è data ai sentieri e ai percorsi che collegano i paesi e i borghi storici che in passato erano il cuore della vita delle comunità locali e che oggi possono ritrovare slancio anche in chiave turistica riscoprendo il valore delle attività rurali. Da qui nasce la collaborazione con Wwoof Italia punto di riferimento nazionale del movimento mondiale che mette in relazione volontari e progetti rurali naturali promuovendo esperienze educative e culturali basate su uno scambio di fiducia senza scopo di lucro.

Ammappaitalia e Wwoof Italia organizzano un incontro di formazione e mappatura di un’area rurale nella zona di Scansano (GR) dal 5 al 8 novembre prossimo. Qui tutte le informazioni sull’apppuntamento toscano.

 

 

[racconti territoriali] in attesa di vivere queste due giornate | tag ufficiali ‪#‎ruralitamediterranea‬ ‪#‎ruralmedsicilia‬ ‪#‎ruralmedsicily‬

L’educational tour è promosso dai Gal Kalat, Gal Etna, Gal Eloro, Gal Terre dell’Etna e dell’Alcantara e dall’Agenzia per il Mediterraneo per promuovere itinerari turistici in Sicilia orientale, attraverso il marchio collettivo che valorizza l’offerta territoriale di Sicilia e Campania, nell’ambito del progetto di Cooperazione «Ruralità Mediterranea – Turismo – R.A.D.AM.E.S.» Rete Aree e Distretti Agroambientali per la Movimentazione Turistica, l’Escursionismo e lo Svago, a valere sul PSR Sicilia 2007 – 2013.

su twitter, instagram, facebook

tappe edu tour

 

libro

Ricette e storie di mare. Presentata l’anteprima del libro illustrato di ricette realizzato a conclusione della rassegna itinerante enogastronomica “I prodotti dal mare alla tavola”, nell’ambito del progetto PLISS – PO Italia Francia Marittimo 2007-2013.

I temi connessi al cibo sono stati elemento chiave per favorire gli scambi e le conoscenze per la promozione di prodotti tipici dei territori e la promozione turistica degli stessi. Obiettivo del progetto la valorizzazione dei prodotti dei territori transfrontalieri di Toscana, Liguria, Sardegna e Corsica.

Un racconto arricchito dalla storia dei protagonisti e dei piatti. Elemento principale di ogni incontro conviviale, il pesce povero accompagnato da vini, olio extravergine d’oliva e altri prodotti del territorio e della filiera corta.

Il progetto “PLISS – Piattaforme Logistiche per lo Sviluppo Sostenibile”, nell’ambito del Programma Operativo Italia Francia Marittimo 2007-2013, è stato realizzato da RES Comunicazione per la Provincia di Livorno. Contributi e gestione social – Angela Tanania
Tag ufficiale: #dalmareallatavola
Facebook I prodotti dal mare alla tavola | twitter @dalmareatavola